Monte Jugo alla conquista degli Usa

L'azienda agricola di Ciambella prima al Concorso Roma con la "Colonna del Bacucco"
Presto lo sbarco a New York: Arriverà negli States il "Caprino nobile" importato da alcuni imprenditori americani.

La Colonna del Bacucco - Monte JugoVITERBO - La massima soddisfazione per chi opera nel settore agricolo è vedere premiati i propri sforzi. Una logica da cui non si sottrae l'azienda agricola Monte Jugo, gestita dalla famiglia Ciambella da tre generazioni, che pochissimi giorni fa ha portato nella Tuscia un importante riconoscimento: il primo premio al "Concorso Roma", categoria regionale, settore "speziati e formaggi di fantasia", assegnato alla "Colonna del Bacucco". Una gara organizzata dalle Camere di Commercio, dove hanno partecipato ben 169 aziende: 48 del Lazio (con una netta prevalenza numerica delle romane ben 21 su quelle delle altre province) e 67 imprese partecipanti dal resto d'Italia e 56 imprese. Monte Jugo ha superato una prima selezione a Viterbo, dove vengono scelti i prodotti ritenuti migliori, che vengono inviati alla fase finale.
Curiosa le forme del formaggio, realizzate esclusivamente in azienda, come tutti quelli prodotti da Monte Jugo, con latte caprino crudo di alta qualità, mantenendo intatti i principi attivi. La "Colonna" è dedicata alla zona archeologica delle antiche terme romane del "Bacucco", parte integrante dell'impresa. I ruderi sono maestosi e testimoniano appieno l'importanza di questo bagno. Nei secoli passati ci furono diverse depredazioni, ma alcuni resti di queste meravigliose terme sono rimasti anche nella città di Viterbo, tra cui cinque imponenti colonne di granito: due a piazza del Plebiscito per sostenere i leoni simbolo della città, due in piazza del duomo ed una accanto all'ex chiesa degli Almadiani in via Ascenzi. Michelangelo Buonarroti, quando venne a Viterbo per curare il "mal della pietra", visitò le rovine delle terme romane del "Bacucco" e, certamente impressionato dalle ardite geometrie, tracciò due schizzi a penna e sul primo scrisse di suo pugno: "Pianta del Bagno di Viterbo", e sul secondo "Come sta dentro el dicto Bagno".
L'importante zona archeologica sarà a breve sistemata dai titolari dell'azienda, che hanno ricevuto i necessari permessi della Sovrintendenza, e diventerà un angolo di visita per le degustazioni. Un luogo storico dove invitare i turisti a fermarsi per godersi un interessante percorso gastronomico, a disposizione anche di altri imprenditori interessati al progetto. L'azienda agricola Monte Jugo produce decine di prodotti ed è molto conosciuta sul territorio. Ora è pronta al grande salto, destinazione New York, dove arriverà il "Caprino nobile", notato, e assaggiato, da alcuni imprenditori americani, durante una manifestazione fieristica del settore. Non solo: grazie alla permanenza nella Tuscia di cast cinematografici impegnati nella ripresa di alcuni film, star di livello internazionale hanno avuto modo di apprezzare i formaggi dell'azienda Monte jugo. Un successo costruito giorno per giorno, con l'intenso lavoro sui cento ettari di proprietà aziendale e la competenza con cui vengono accudite le oltre 500 capre razza Saanen, di alto valore energetico, alimentate unicamente con foraggi e cereali di propria produzione. Un'attività che coniuga appieno le nuove regole ambientali della produzione a chilometro zero: la filiera corta realizzata con la consapevolezza che produttori e consumatori finali hanno obiettivi comuni, raggiungibili attraverso nuove forme d'incontro e scambio. Incontro praticabile grazie al rapporto di vendita diretta, che si svolge nel punto vendita all'ingresso della proprietà, in strada Commenda al chilometro 2,200, poco dopo il bivio che da Viterbo porta verso Marta.


Scarica l'articolo originale in PDF


di Teresa Pierini
Fonte: Il Nuovo Corriere Viterbese di Martedì 8 Giugno 2010
Degustazone Monte Jugo

Visita il sito in italiano
ITA
Visit out website in english
ENG